518HCZ04WKLL’Ordinamento didattico della Scuola si traduce in una proposta formativa che prevede una stretta ed esplicita interconnessione tra gli insegnamenti teorici, la formazione professionalizzante alla psicoterapia e il tirocinio in struttura pubblica o privata convenzionata; la promozione del potenziale formativo del gruppo, attraverso una metodologia didattica interattiva; una formazione professionalizzante al setting psicoterapeutico sia individuale sia di gruppo; la costante supervisione di casi clinici seguiti in tirocinio in setting sia individuale sia di gruppo; seminari condivisi dagli Allievi dei quattro anni, valorizzando le dimensioni dell’interscambio generazionale e del gruppo allargato; il confronto con studiosi di provenienza nazionale e internazionale; un confronto costante tra modello di formazione “tradizionale” junghiano con i più recenti sviluppi della psicoterapia psicodinamica (intersoggettività, infant research), le acquisizioni in ambiti disciplinari contigui (neuroscienze) e le possibilità di applicazione del lavoro clinico in contesti clinici emergenti (cure primarie).

L’Ordinamento didattico della Scuola per l’A.A. 2021(*), per un monte-ore complessivo di 520 ore / anno, risulta così articolato:

  • Insegnamenti teorici [A-B-C] (Teoria): 226 ore / anno, organizzate come segue:
  • Seminario previsto nel piano didattico [E] (Sem): 12 ore / anno.
  • Attività formative pratiche [D] (Training): 72 ore / anno, organizzate come segue:
    • Laboratorio di apertura dell’Anno Accademico (Training / Open): 4 ore / anno;
    • Laboratorio di sensibilizzazione e di esercitazione alla conduzione di gruppi di psicodramma (Training / Lab): 50 ore / anno (articolate in 10 incontri di 5 ore);
    • Laboratorio integrato di psicodramma e danzamovimentoterapia (Training / Pd-DMT): 18 ore / anno (articolate in 1 incontro a carattere intensivo di 18 ore).
  • Supervisioni [F] (Sup): 40 ore / anno, suddivise come segue:
    • Supervisioni su casi clinici [F.1] (Sup / Cli): 30 ore / anno, suddivise come segue:
      • Supervisioni su casi clinici seguiti in setting individuale (Sup / Cli / Ind): 30 ore / anno (articolate in 10 incontri di 3 ore) per I e II anno; oppure 18 ore / anno (articolate in 6 incontri di 3 ore) per III e IV anno;
      • Supervisioni di casi clinici seguiti in setting di gruppo (Sup / Cli / Gr): 0 ore / anno per I e II anno; 12 ore / anno (articolate in 3 incontri di 4 ore) per III e IV anno.
    • Tutoraggio [F.5] (Sup / Tut): 10 ore / anno (articolate in 5 incontri di 4 ore).
  • Tirocinio [G] (Tir): 150 ore / anno.
  • Crediti formativi liberi (Cre): 20 ore / anno (articolati in congressi, convegni, conferenze e seminari, scelti liberamente e autonomamente dall’Allievo, in coerenza con il programma formativo della Scuola).

Entro la fine del I anno, inoltre, l’Allievo è tenuto a iniziare un percorso di analisi personale, preferibilmente a orientamento psicologico-analitico, con un analista iscritto all’Elenco degli Psicoterapeuti.

Prima dell’inizio del Tirocinio e ai fini dello svolgimento dello stesso, infine, è richiesto all’Allievo di frequentare un corso di formazione alla prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro ex art. 37, D.lgs. 81/08, “Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti”, per un totale di 16 ore / anno (4 ore / anno di formazione generale in FAD e 12 ore / anno di formazione specifica), erogato dalla Scuola in collaborazione con il portale e-learning del Polo Formativo Universitario “Officina H Olivetti” e l’Azienda Sanitaria Locale TO4.

Bibliografia introduttiva
  • AA.VV. (1977). Problematiche della formazione analitica. Rivista di Psicologia Analitica, 15
  • AA.VV. (1982). Professione analista. Rivista di Psicologia Analitica, 25, a cura di A. Carotenuto
  • Abramovitch, H. (2007). “Stimulating ethical awareness during training”. Journal of Analytical Psychology, 52(4): 449-61
  • Alister, I., Hauke, C. (a cura di) (1998). Contemporary Jungian Analysis. Post-Jungian Perspectives from the Society of Analytical Psychology. London/New York, NY: Routledge [§ “Training and supervision”]
  • Grinberg, L. (1989). La supervisione psicoanalitica. Milano: Raffaello Cortina
  • Kernberg, O.F. (2016). Psychoanalytic Education at the Crossroads. Reformation, Change and the Future of Psychoanalytic Training. London/New York, NY: Routledge
  • Kugler, P. (a cura di) (1995). Supervisione. Prospettive junghiane sulla supervisione clinica. Milano: La Biblioteca di Vivarium, 2000
  • Morgan-Jones, R., Abram, J. (2001). Psycho/analytic Psychotherapy Trainings: A Guide. London: Free Association
  • Romano, A., Vigna, F. (2014). “Supervisione clinica”. In G.P. Quaglino (a cura di), Formazione. I metodi. Milano: Raffaello Cortina
  • Shapiro, E.R, Meisels, M. (1990). Tradition and Innovation in Psychoanalytic Education. Clark Conference on Psychoanalytic Training for Psychologists. Hillsdale, NJ: Lawrence Erlbaum Associates, Inc.
  • Stein, M. (a cura di) (2010). Jungian Psychoanalysis: Working in the Spirit of Carl Jung. Chicago/La Salle, IL: Open Court [§ 5: “Training”]
  • Wiener, J. (2007). “Evaluating progress in training: character or competence?”. Journal of Analytical Psychology, 52(2): 171-83
(*) L’Ordinamento didattico qui presentato, valevole dall’A.A. 2021, è in corso di approvazione da parte della Commissione Tecnico-Consultiva per le Scuole di Specializzazione in Psicoterapia del MIUR.