L’Istituto di Psicologia Analitica e Psicodramma intende offrire a chi condivide il suo progetto culturale e formativo la possibilità di contribuire allo stesso, oltre che con l’impegno nello studio e nella ricerca, anche con una donazione, seppure minima. Le donazioni e i lasciti possono essere disposti per i fini istituzionali dell’Istituto: in tale caso, i proventi potranno essere indirizzati: a) alla tutela del diritto allo studio, attraverso il finanziamento di borse di studio; b) all’ampliamento dell’offerta formativa; c) al finanziamento di specifici progetti di ricerca e di attività a essi collegati, come congressi, convegni, seminari, conferenze, giornate di studio e pubblicazioni; d) all’incremento o alla conservazione del patrimonio librario della Biblioteca dell’Istituto. Le donazioni e i lasciti possono anche essere legati ad un fine specifico manifestato dal Donatore: in tale caso, la donazione deve essere comunicata con una lettera di intenti indirizzata al Consiglio Direttivo, in cui si esprime la volontà della donazione e si indicano le eventuali finalità o condizioni per l’utilizzo dei beni donati. Le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico bancario sul conto corrente dell’Istituto, identificato con il codice IBAN IT08V0200830760000104177049, indicando nella causale la dicitura “Donazione in favore dell’Istituto di Psicologia Analitica e Psicodramma”.

la_bella_dormienteIl profilo di Punta Quinseina o Quinzeina (2344 m. s.l.m.), dal versante eporediese. Il suo suggestivo profilo richiama quello di una donna addormentata e, per questo, prende anche il nome di Bella Dormiente (fotografia di Enzo Walter Actis Dana. © Touring Club Italiano)