L’IPAP è lieto di invitare all’iniziativa “Il tesoro nascosto di Carl Gustav Jung”, nell’ambito di Bookcity Milano, domenica 17 novembre 2019, dalle ore 10.00 alle 11.30, presso Philo – Scuola Superiore di Pratiche filosofiche, Milano (Via Piranesi, 12, 1° p.). Con Riccardo Bernardini, psicoterapeuta, presidente del consiglio direttivo dell’IPAP – Istituto di Psicologia Analitica e Psicodramma, Nicole Janigro, psicoanalista, docente presso la Scuola Philo, e Romano Màdera, analista filosofo, già ordinario di Filosofia Morale e di Pratiche Filosofiche presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca e tra i fondatori della Scuola Philo. Ingresso libero e gratuito.

IPAP-Art&Psychhe-Pacifica-2019

Un artista che non voleva chiamarsi tale, è questa la conclusione che si può trarre sfogliando L’arte di C.G. Jung che raccoglie materiali sorprendenti e inediti. Fin da giovanissimo lo psichiatra svizzero disegna e dipinge, poi intaglia il legno, scolpisce la pietra, progetta edifici. Le tavole e le miniature del Libro rosso si rivelano, così, l’esito di un modo d’essere di tutta una vita tesa a unire immagine, parola, pensiero. Tesori dell’inconscio porta invece per la prima volta in pubblico 176 acquarelli e disegni, pitture e ricami, tutti di donne, concepiti durante gli incontri analitici con Jung. Così queste produzioni private assumono un significato autonomo, si trasformano in arte.

L’arte di C.G. Jung, a cura di Ulrich Hoerni, Thomas Fischer e Bettina Kaufmann, Foundation of the Works of C.G. Jung, tr. it. Bollati Boringhieri, Torino 2018

Tesori dell’inconscio. C.G. Jung e l’arte come terapia, a cura di Ruth Amman, Verena Kast e Ingrid Riedel, tr. it. Bollati Boringhieri, Torino 2019

Download Locandina (PDF); Programma (PDF)