La Scuola di Formazione Permanente, in collaborazione con CPM Music Institute, propone un seminario a cura di Franco Mussida, sul tema “Il pianeta della musica. Come la musica dialoga con le nostre emozioni” (Polo Formativo Universitario “Officina H Olivetti”, Ivrea, Domenica 17 novembre 2019, ore 09:30-17:30).

IPAP-MussidaQuali sono le trasformazioni che la musica innesca nella vita interiore e nel mondo affettivo di un essere umano? Qual è il suo potere educativo? Quali sono i rischi di un suo uso improprio? Rispondere a questi quesiti costringe a mettere in discussione assunti acclarati e ad aprirsi a nuove dimensioni di ragionamento. Un seminario per ascoltatori e musicisti, appassionati di qualsiasi genere e forma musicale, perché sentire musica aiuta a cambiarci intimamente e, di conseguenza, a cambiare il mondo.

La Musica e le sue conseguenze: sensazioni, emozioni, sentimenti, stati d’animo e clima emotivo costituiscono uno stupefacente dialogo con la persona che l’ascolta; in fondo, per l’ascoltatore, questo dialogo è l’unica cosa che davvero conta. La Musica e la persona sono una sola cosa: l’una abita l’altra e viceversa. Eppure, nonostante si amino alla follia, in fondo si conoscono davvero poco: si usano da sempre e oggi sembrano mostrare i segni di una “coppia in crisi”, che sembra vivere insieme solo per abitudine. Il seminario, a partire da un libro recentemente pubblicato (Il pianeta della musica. Come la musica dialoga con le nostre emozioni, 2019), è dedicato agli ascoltatori di ogni genere di Musica. Franco Mussida, uno dei figli nobili della generazione degli anni ’70, conosciuto come artista e sperimentatore, spiegherà il rapporto tra Musica ed emozioni, e come mai una stessa Musica sia amata da alcuni e detestata da altri. Proporrà un modo diverso di ascoltarla, motivando inoltre le ragioni dell’attuale crisi nei rapporti tra generazioni. Ma soprattutto rilancerà la Musica come sistema operativo per la comunicazione affettiva: un sistema tanto potente da promuovere una nuova forma di ecologia sociale – l’Ecologia dei Sentimenti. Perché la Musica è un mezzo universale per la comunicazione degli affetti.

Franco-Mussida-fra-le-sue-opereFranco Mussida (Milano, 1947) è musicista e compositore. Membro fondatore della Premiata Forneria Marconi (PFM), ha firmato molti dei loro più grandi successi, tra cui Impressioni di settembre, e ha arrangiato e prodotto artisticamente molti brani di Fabrizio De André rivisti dalla PFM. Dagli anni ’70, parallelamente alla carriera di musicista e agli studi di filosofia, antroposofia e pedagogia, si è dedicato all’osservazione e allo studio degli aspetti emozionali della Musica, del linguaggio sonoro non verbale e degli aspetti specifici legati agli effetti psicologici della comunicazione musicale. In questo campo, ha promosso sperimentazioni originali, riversando molto di tutto ciò nel progetto formativo del CPM Music Institute, scuola da lui fondata nel 1984 e presso cui ricopre tuttora il ruolo di Presidente. Ha inoltre ideato il progetto CO2, attualmente in essere presso molte carceri italiane, mettendo a disposizione dei detenuti un metodo per l’ascolto emotivo consapevole della Musica. Il suo impegno recente, oltre all’attività concertistica, è quello di mostrare l’elemento musicale attraverso installazioni e opere visive in ambito artistico-contemporaneo. Tra le sue pubblicazioni, La musica ingnorata. Musicisti e ascoltatori (2013), La musica è fortuna (2016), Le chiavi nascoste della musica (2016), Suono di sole (2016) e Il pianeta della musica. Come la musica dialoga con le nostre emozioni (2019).

Per informazioni e iscrizioni al seminario, si prega di contattare la Scuola di Formazione Permanente (sfp@ipap-jung.eu).